Sainz, il team principal McLaren svela: “Perché la Ferrari punta su di lui”

Andreas Seidl spiega le qualità di Carlos Sainz, che l’anno prossimo lascerà la McLaren per passare in Ferrari

Sainz, il team principal McLaren svela: "Perché la Ferrari punta su di lui"
Sainz, il team principal McLaren svela: “Perché la Ferrari punta su di lui”

Andreas Seidl, team principal della McLaren, non è stupito che la Ferrari abbia deciso di puntare per la prossima stagione su Carlos Sainz. Le sue prestazioni con il team, ha detto, spiegano bene le sue qualità.

Settimo nel Mondiale piloti, Sainz ha contribuito a spingere la McLaren al quarto posto nella classifica costruttori. Seidl ha molto apprezzato, come ha spiegato ad Autosport, il suo atteggiamento in questa stagione. Pur sapendo di dover lasciare la squadra, il suo impegno non è mai mancato.

L’ultima chiara dimostrazione del talento dello spagnolo è arrivata in Turchia con la rimonta dal 15° posto in griglia alla quinta posizione finale. “La gara di Istanbul ha confermato le qualità di Carlos” ha detto Seidl, “sapevamo che gli piacciono le condizioni difficili, con pista bagnata in tutto o in parte. Ha questo particolare talento di scegliere l’approccio giusto in termini di rischi. Ma è comunque deciso e guadagna posizioni”.

Leggi anche – Carlos Sainz in Ferrari: il pilota rivela i motivi della scelta

Sainz, i talenti del prossimo pilota Ferrari

Sainz, i talenti del prossimo pilota Ferrari
Sainz, i talenti del prossimo pilota Ferrari

Il team principal della McLaren ha sottolineato come il suo approccio nell’ultimo gran premio sia risultato di aiuto anche per gli ingegneri e il team. “In condizioni simili, le comunicazioni sono continue. Carlos ha esperienza e si vede, devi essere breve, calmo e chiaro quando spieghi via radio cosa sta succedendo in pista. Solo così possiamo confrontare le indicazioni del pilota con i dati e prendere le decisioni corrette nel momento giusto”.

Seidl apprezza anche l’approccio dello spagnolo fuori dalla pista. L’ha descritto come un uomo squadra, sempre presente, impegnato e motivato nel lavoro con il team. “Non vedo l’ora di vivere le ultime tre gare con lui. Poi l’anno prossimo cercheremo di batterlo” ha detto Seidl.

In sintesi, il team principal ha le idee chiare sulle ragioni che hanno convinto il Cavallino a puntare su di lui. “E’ un grande pilota, ecco perché la Ferrari l’ha scelto”.

Leggi anche – “Ferrari, date tempo a Sainz”: il monito di Coulthard al team