Viola le norme anti-covid in Auto: giovane squarcia gomme della Polizia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Un giovane di Padenghe, provincia di Brescia, dopo essere stato multato per non aver rispettato la normativa vigente anti-Covid ha squarciato le gomme dell’auto della Polizia. Locale.

Polizia Locale multa Brescia gomme auto
Polizia Locale (Getty Images)

Nella prima fase emergenziale si registravano più multe per violazioni alle misure anti-covid che contagi. Un dato significativo che ben fa comprendere come le regole per taluni rappresentino più una sfida che un limite.

Il quadro fortunatamente è decisamente cambiato, complice di certo il fatto che attualmente nel Bel Paese non vigono norme rigorose come il periodo del lockdown. Eppure anche quelle poche, più blande, pare non vadano a genio a tutti i cittadini che in barba alla sicurezza e con negligenza decidono di disattenderle. È il caso di un giovane bresciano, multato per non aver rispettato le prescrizioni anti-covid in auto. Purtroppo, però, la sua mancanza di senso civico sarebbe andata oltre, sfociando in un atto di vandalismo nei confronti degli agenti che gli avevano elevato il verbale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Positivo al Covid soccorre la compagna in Auto senza patente: denunciati

Brescia, 25enne multato per violazione norme anti-covid in auto: squarcia le gomme della Polizia

Pneumatico
(Pexels – Pixabay)

Un giovane 25enne di Padenghe, in provincia di Brescia, è stato multato per non aver rispettato le attuali norme anti contagio vigenti sulla circolazione in auto. Tuttavia, credendo che la Polizia avesse errato nell’elevargli il verbale, invece di comportarsi da cittadino modello, rivolgendosi di impugnare la multa, avrebbe deciso di farsi giustizia da sé. Come? Squarciando le gomme dell’auto degli agenti che gli avevano comminato la sanzione.

I fatti, riporta la redazione di Brescia Today, si sarebbero svolti nel corso della notte a cavallo tra venerdì 20 e sabato 21 novembre. Il ragazzo, a bordo della sua auto, si sarebbe recato al comando della Polizia Locale e li avrebbe compiuto l’insensato gesto. Un danno costato all’erario mille euro. Il 25enne non soltanto avrebbe (nuovamente) violato la normativa anti-covid, uscendo di casa dopo l’orario di coprifuoco, ma si sarebbe anche reso autore di un danneggiamento.

Alle prime luci del mattino gli agenti avrebbero scoperto quanto accaduto. I carabinieri di Manerba, confrontando i filmati di alcune telecamere di sorveglianza installate sui luoghi e visionando i verbali elevati in qui giorni, sarebbero risaliti al giovane. Il ragazzo raggiunto dagli inquirenti avrebbe, quindi, confessato venendo denunciato alla Procura della Repubblica di Brescia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Anziana incendia Auto, moto e bici: il giudice l’assolve, il motivo