Opel Corsa-e Rally, la prima full electric da competizione | Le Foto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00

Opel ha testato per tre giorni la sua Opel Corsa-e Rally: la prima elettrica del rally pronta al debutto nell’ADAC Opel e-Rally Cup 2021.

Opel Corsa-e Rally
Opel Corsa-e Rally (Opel Automobile GmbH)

Hanno percorso 1.500 km le quattro Opel Corsa-e Rally nel corso dei tre giorni in cui la casa ha voluto simulare quelli che sarebbero stati i turni del German Rally Championship. La prima elettrica di una casa a calcare, quindi, l’asfalto della competizione su strada. Nel 2021 sarà proprio questo modello, basato sulla Opel Corsa-e vincitrice del Volante d’Oro 2020, a prendere parte al campionato ADAC Opel e-Rally Cup.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Opel Corsa, offerta per l’acquisto: la promozione per i neopatentati

Opel Corsa-e Rally, la prima full la prima full electric pensata per gareggiare nella categoria

Opel Corsa-e Rally
(Opel Automobile GmbH)

L’Opel Corsa-e Rally rappresenta una vera svolta nel settore delle corse su strada essendo la prima full electric pensata per gareggiare in questa categoria. Un primato, dunque, per la casa tedesca che ne ha testato quattro esemplari per tre giorni mettendo al volante i piloti di grande esperienza Marijan Griebel, Horst Rotter ed il mitico Volker Strycek.

La Corsa elettrica da rally è dotata di un motore sincrono in grado di sviluppare da 100 kW (136 cavalli) ed una coppia massima di 260 Nm accoppiato a delle batterie agli ioni di litio da 50 kWh. Per quanto riguarda l’autonomia è la stessa del modello di serie, ossia 337 km nel ciclo WLTP. I progettisti hanno pensato anche a tre modalità di guida che si adattano ai veri percorsi.

Nel corso della settimana appena passata i tre campioni si sono ritirati al Pferdsfeld Test Center per vagliare le vetture. La Opel Corsa-e Rally avrebbe concluso tutti i suoi “esami” a pieni voti non manifestando mai alcuna problematica. Le prove a cui sono stati sottoposti i veicoli avevano diversa natura, dalle canoniche percorrenze di tratte stradali a quelle più specifiche e particolari. Particolare attenzione è stata rivolta alla risposta della batteria, sia in termini di tempi di ricarica che di autonomia. Tutto al fine di comprenderne le reazioni in una condizione non canonica, ossia quella del rally. La lente di ingrandimento è stata altresì posta sulla componentistica di cui si è osservato la tenuta e la stabilità.

All’esito delle giornate di test, si è espresso Jörg Schrott, numero uno dell’Opel Motorsport. Il vertice del Blitzer ha ribadito il grande successo ottenuto, manifestando profonda soddisfazione. Nello specifico, afferma, sarebbero state raccolte numerose informazioni utili per preparare al meglio la nuova Opel per la tanto attesa Opel e-Rally Cup 2021. A causa del Covid-19, ha proseguito Schrott, purtroppo numerosi eventi di corse organizzati non hanno potuto avere luogo, e quindi testare l’auto sarebbe stato impossibile. Per tale ragione le tre giornate a Pferdsfeld rappresenterebbero un punto chiave del lancio della nuova elettrica all’interno del settore delle corse di Rally. La prestante quattro ruote si sarebbe dimostrata, ha chiosato Schrott, grandemente all’altezza del ruolo chiamata a ricoprire.

Opel Corsa-e Rally
(Opel Automobile GmbH)

Quanto all’ADAC Opel e-Rally Cup si precisa che sarà composta da otto turni di qualificazione che dovrebbero prendere il via dalla prossima primavera e terminare nell’autunno sempre del prossimo anno. Prima dell’inizio della stagione, la casa ha precisato che le squadre iscritte prenderanno parte anche ad un altro rally di riscaldamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Hyundai i20 da corsa, la versione da rally della citycar: motore e dettagli

Opel Corsa-e Rally
(Opel Automobile GmbH)