Formula 1, Calendario 2021: altra Gara in Italia dopo Monza, l’ipotesi

La Formula 1 si prepara ad un nuovo anno: il calendario 2021 prevede 23 tappe e si fa strada l’ipotesi di una nuova gara in Italia

calendario formula 1 leclerc
Leclerc (Getty Images)

Archiviata la stagione 2020, per la Formula 1 è tempo di pensare al prossimo anno. Il 2021 sarà un Mondiale extra large con 23 gare previste per un tour de force serrato, sperando che la pandemia diventi soltanto un ricordo lontano. Il calendario è stato già stilato anche se ci sono ancora tre date con l’asterisco. Le prime due riguardano le gare di Spagna e Arabia Saudita: nel primo caso si cerca ancora l’accordo tra gli organizzatori e la FIA, mentre nel secondo caso occorre attendere l’omologazione del circuito.

Per la conferma di entrambe le date sembra soltanto una questione formale, mentre è da decidere ancora dove si correrà nel weekend del 25 aprile. La data era riservata al Vietnam ma l’appuntamento è saltato ed ora occorre valutare le alternative. In particolare sono tre le ipotesi al vaglio della Formula 1: dalla Turchia al Portogallo, passando per l’Italia.

LEGGI ANCHE >>> Formula 1, Ferrari. Mercedes e le altre: tutte le statistiche del Mondiale 2020

Formula 1, Imola favorita per la gara del 25 aprile

calendario formula 1 hamilton
Hamilton (Getty Images)

Tra le tre ipotesi alternative per la gara del 25 aprile in pole – secondo quanto riporta racefans.net – ci sarebbe proprio Imola. Dopo anni di assenza, nel 2020 si è tornato a correre sul circuito italiano ed ora nel 2021 potrebbe esserci il bis per un tracciato che ha fatto la storia della Formula 1.

Se davvero dovesse essere confermata Imola come tappa del calendario di Formula 1 per il 25 aprile, il debutto europeo del Mondiale del prossimo anno avverrebbe proprio in Italia dopo le gare in Australia, Bahrain e Cina. Ovviamente tutto è legato all’evolversi della situazione coronavirus: la speranza è che per il 21 marzo, data di esordio del prossimo campionato, la pandemia sia in fase calante così da consentire anche lo svolgimento regolare del mondiale, senza le tante difficoltà di quest’anno.