Fausto Gresini, condizioni stabili: l’ultimo aggiornamento del figlio Lorenzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:20

Fausto Gresini migliora. Il figlio Lorenzo svela le condizioni del padre ricoverato in ospedale per Covid sui social

Fausto Gresini
Fausto Gresini (Getty Images)

Fausto Gresini sta combattendo una delle battaglie più dure, quella contro il Covid che ormai lo tiene costretto e ricoverato in ospedale da diverse settimane. L’ex pilota e manager del Team Gresini, però, sta lottando.

E’ il figlio Lorenzo, con un post su Facebook, a svelare le condizioni del genitore, aggiornando la situazione. “Le condizioni di papà Fausto rimangono stabili  – ha scritto Lorenzo – l’ossigenazione è sufficiente e l’antibiotico sta facendo regredire l’infezione. Ovviamente rimane ventilato e sedato in modo profondo. La febbre, al momento, non è presente ” ha aggiunto.

Lorenzo, il figlio, ha poi dedicato un pensiero ai medici dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dov’è ricoverato Fausto. “Vicini a chi combatte con il Covid come noi. Ringraziamo il personale medico che in questa guerra è sempre accanto a noi” ha concluso.

Il 59enne è ricoverato nel nosocomio emiliano dallo scorso 30 dicembre, per l’infezione da Covid-19 che ha costretto il manager prima a finire al Santa Maria della Scaletta di Imola poi a Bologna, nell’Ospedale attrezzato per i casi da Sars-Cov-2.

LEGGI ANCHE >>> Fausto Gresini, situazione tornata stabile: nuovo aggiornamento

Fausto Gresini: il suo team ancora presente in MotoGP

Fausto Gresini
Fausto Gresini (Getty Images)

Classe 1961 e due volte Campione del Mondo nella classe 125 nel 1985 e nel 1987, Gresini è un combattente e tutto il mondo delle due ruote ha tenuto il fiato sospeso per lui nelle ultime settimane. La malattia, infatti, l’aveva debilitato non poco, con condizioni altalenanti tra peggioramenti e miglioramenti nei giorni scorsi. S’inizia, ora, ad intraveder la luce in fondo al tunnel.

Il Team Gresini, anche nel Mondiale 2021, sarà presente in MotoGp; dal 2022, invece, grazie all’accordo firmato con Irta diventerà anche un Team indipendente fino al 2026. Un upgrade che ha trovato la soddisfazione dello stesso Gresini, nella top class fin dal 1997.