F1, Albon alla Williams al posto di Russell, l’annuncio ufficiale

In F1 la Williams ha annunciato il pilota che sostituirà George Russell: è Alex Albon, attuale test driver della Red Bull

Alex Albon F1
Alex Albon (Getty Images)

Il mercato piloti continua a tenere in fermento il paddock di Formula 1, con i sedili che, con il trascorrere dei giorni, si riempiono. Giornate di annunci ufficiali, come spesso accade a ridosso del Gran Premio d’Italia che si disputerà domenica a Monza.

Dopo Alfa Romeo e Mercedes, è toccato alla Williams ufficializzare il nuovo pilota in vista della prossima stagione. Il team inglese, perso George Russell passato alla scuderia Campione del mondo in carica accanto ad Hamilton, ha reso noto chi affiancherà Latifi a partire dal 2022.

Toccherà al pilota thailandese Alex Albon sedersi al volante della scuderia inglese, motorizzata Mercedes. Il ragazzo, quindi, dopo un anno di assenza, torna in Formula 1 alla guida di una monoposto. In questo mondiale Albon ha vestito i panni del test driver per la Red Bull dopo aver perso il sedile a vantaggio di Perez.

La Williams – come si legge sul sito della F1 – era entusiasta del pilota e l’ha ingaggiato, con la Red Bull che ha spinto per la chiusura dell’accordo nonostante l’opposizione della Mercedes che fornisce i motori alla scuderia.

LEGGI ANCHE >>> George Russell alla Mercedes, è ufficiale: i dettagli dell’accordo con il Team

F1, le parole di Albon

Alex Albon
Alex Albon (Getty Images)

Grande soddisfazione per la chiusura dell’accordo da parte di Alex Albon che ha ammesso di essere “davvero entusiasta” spiegando di non vedere l’ora di tornare in Formula 1. “Sono estremamente grato a Red Bull e Williams per aver creduto in me” ha poi sostenuto sostenendo di essere pronto ad aiutare la scuderia nel 2022 a migliorare ulteriormente. “La mia attenzione – ha poi concluso – torna al mio ruolo in Red Bull di tester e riserva per aiutare il team a lottare per il mondiale di quest’anno“.

Il nostro obiettivo era aiutare Albon a trovare un’altra squadra dove potesse guadagnare più esperienza” le parole di Chris Horner, Team Principal della Red Bull. “E’ stato una risorsa preziosa nel ruolo di collaudatore – ha aggiunto – ma per la sua carriera era importante non trascorrere un’altra stagione lontano dalle gare di F1“.