LIVE F1 GP Turchia, Gara in Diretta: Trionfa Bottas, Leclerc precede Hamilton

F1 GP Turchia, il Gran Premio in tempo reale con la cronaca e gli aggiornamenti in diretta dal circuito dell’Istanbul Park

Bottas Verstappen F1 GP Turchia
Valtteri Bottas e Max Verstappen (Getty Images)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Valtteri Bottas conquista il GP di Turchia dominando dal primo all’ultimo giro. Verstappen si accontenta del secondo posto che gli permette di operare il controsorpasso nella classifica iridata su Hamilton, visto il quinto posto del Campione del Mondo. Terza la Red Bull di Perez, quarto un ottimo Leclerc che ha sognato il successo.

PER VEDERE L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP DI TURCHIA – CLICCA QUI

VALTTERI BOTTAS VINCE IL GP DI TURCHIA! Alle sue spalle Verstappen e Perez. Leclerc ad un passo dal podio, quarto, davanti a Lewis Hamilton.

GIRO 57: Giro veloce per Bottas che conquista il punto addizionale. Hamilton ora allunga su Gasly.

GIRI 55-56: Leclerc ha ora 4″ di vantaggio su Hamilton che deve difendersi da Gasly.

GIRO 54: Anche Hamilton in difficoltà: Gasly e Norris sono vicini al numero 44.

GIRO 53: Leclerc accusa di non avere grip al posteriore, Hamilton è nei suoi scarichi.

GIRI 51-52: Perez sorpassa Leclerc e conquista la terza posizione. Difficoltà per il monegasco.

GIRI 49-50: Sainz, giro veloce per lui. Ai box Hamilton che monta le intermedie. Il Campione del Mondo rientra in quinta posizione.

GIRO 48: Pit stop per Leclerc che monta le intermedie e rientra in quarta posizione. Hamilton perentorio con il suo box: o resta fuori e termina la gara, oppure monta la slick rossa.

GIRO 47: Bottas sorpassa Leclerc sul finale del rettilineo e conquista la prima posizione. Sainz, scivolato in nona posizione dopo il pit, ha sorpassato Ocon.

GIRO 45: Bottas è di fatto ad un secondo da Leclerc. Hamilton ha chiesto al suo box di tenere in caldo la gomma slick.

GIRO 44: Verstappen accusa un problema al volante.

GIRI 42-43: Ancora un giro fuori per Hamilton. Bottas, secondo, sta guadagnando su Leclerc.

GIRI 40-41: Leclerc arriverà fino in fondo, in casa Mercedes valutazioni per Hamilton. Il Campione del Mondo è richiamato ai box per il cambio gomme, ma prosegue.

GIRO 39: L’esperimento è durato un solo giro: Vettel torna ai box e cambia gomme, montando le intermedie. Leclerc è in testa alla corsa ma senza pit, anche Hamilton non si è fermato.

GIRO 38: Ai box anche Bottas che monta le intermedie. Slick media, invece, per Vettel.

GIRI 36-37: Continua il duello tra Perez ed Hamilton. Box per Verstappen che monta le intermedie. Box anche per Sainz che accusa un problema nel pit: addirittura 8 secondi.

GIRI 34-35: Che duello tra Perez e Hamilton; i due arrivano appaiati sul rettilineo, poi ottima staccata del messicano che conserva la posizione.

GIRO 33: Bottas sta allungando su Verstappen, Leclerc è a poco più di due secondi.

GIRO 32: Pit stop per Alonso: gomma intermedia nuova per lo spagnolo.

GIRO 31: Hamilton è negli scarichi di Perez, così come Sainz è sempre più vicino a Stroll.

GIRI 29-30: La pista non si sta asciugando, ed i Team non sanno come comportarsi per il pit. Bella la difesa di vettel su Ocon per la decima posizione.

GIRI 27-28: Hamilton non riesce ad avvicinarsi a Perez così come Sainz nei confronti di Stroll. Che rischio per Hamilton nel doppiaggio a Mazepin, con il russo che taglia quasi la strada al Campione del mondo.

GIRI 25-26: Alcuni piloti denunciano un’intensità maggiore di pioggia in alcuni punti del tracciato. Posizioni cristallizzate al momento.

GIRI 23-24: Giro veloce per Leclerc, il primo a scendere sotto il muro di 1:33. Il monegasco a poco più di 2 secondi da Verstappen.

GIRO 22: Ricciardo il primo al pit stop: l’australiano ha montato ancora un set di intermedie.

GIRI 20-21: Giro veloce per Hamilton a poco più di 3″ da Perez; in Mercedes pensano a gestire le gomme. Leclerc tiene il passo dei due davanti.

GIRO 19: Verstappen guadagna su Bottas, Hamilton inizia ad accusare degrado alle gomme.

GIRO 18: Ancora Sainz sugli scudi, con il sorpasso su Tsunoda; lo spagnolo è nono.

GIRI 16-17: Sainz negli scarichi di Tsunoda, Leclerc prova a recuperare su Verstappen.

GIRO 15: Hamilton indemoniato: il Campione del mondo supera anche Gasly ed è ora quinto. Caccia a Perez, distante poco più di sei secondi.

GIRO 14: Sainz entra in zona punti dopo il sorpasso all’interno con Vettel: tra i due arriva anche il contatto. Leclerc prova ad avvicinarsi a Verstappen.

GIRI 12-13: Hamilton all’attacco con due giri veloci consecutivi (1:33.428 nell’ultima tornata), a circa due secondi da Gasly. Sainz è negli scarichi di Vettel per la decima posizione.

GIRO 11: Hamilton è sesto dopo aver superato Norris ed ha Gasly nel mirino. Posizioni cristallizzate nelle prime quattro piazze.

GIRI 9-10: Hamilton è settimo dopo il sorpasso a Stroll e va a caccia di Norris. Sainz, invece, è 11mo dopo aver superato Ocon.

GIRO 8: Hamilton riesce a sorpassare Tsunoda all’esterno ed è ora ottavo. Sainz, nel frattempo, ha superato anche Giovinazzi ed è 12mo.

GIRO 7: Sainz indemoniato; sorpassato anche Raikkonen: è ora 13mo.

GIRI 5-6: Sorpasso di Sainz su Russell ed è ora 14mo. Hamilton nono già a 15 secondi da Bottas.

GIRI 3-4: Verstappen ha un secondo e mezzo da Bottas, staccato Leclerc. Hamilton ancora dietro Tsunoda. Sainz 15mo.

GIRO 2: Hamilton è nono e sta provando a sorpassare Tsunoda. nelle retrovie, Sainz è già 17mo, alle spalle di Alonso, toccato in avvio da Gasly.

GIRO 1: Parte bene Bottas che conserva la prima posizione su Verstappen; Leclerc prova ad insidiare l’olandese ma non riesce nel sorpasso. Decimo Hamilton, fuoripista per Alonso.

FORMATION LAP: Pista bagnata, monoposto con le gomme intermedie.

13.55: Mancano 5′ alla partenza.

Ad Istanbul la F1 scende in pista per il GP di Turchia, il 16mo appuntamento di un mondiale sempre più vivo e combattuto, con la sfida iridata tra Hamilton e Verstappen che sta appassionando davvero tutti. Anche in Turchia, come capitato a Sochi, c’è l’incognita del maltempo, che già ieri ha rischiato di essere protagonista nelle qualifiche.

Dalla pole scatterà Valtteri Bottas che ha conquistato il secondo miglior tempo alle spalle di Lewis Hamilton; il Campione del mondo, per aver sostituito solo il motore endotermico, dovrà scontare dieci posizioni di penalità e partirà quindi dall’11ma posizione. Accanto al finlandese della Mercedes, in prima fila, Max Verstappen che avrà una grande occasione in chiave iridata per il controsorpasso sul rivale.

Occhio però anche alla Ferrari che per tutto il week end ha mostrato un grande passo; Leclerc scatterà dalla terza posizione in griglia, mentre Sainz sarà chiamato ad una super rimonta dal fondo per aver sostituito l’intera power unit (montata la quarta unità).

LEGGI ANCHE >>> Ferrari, l’auspicio di Felipe Massa per la Rossa: “Mi piacerebbe”

GP Turchia, Hamilton Campione del Mondo nel 2020

Il GP di Turchia rievoca nella mente bellissimi ricordi per Lewis Hamilton; l’anno scorso, infatti, il pilota della Mercedes vinse ad Istanbul dopo la partenza dalla sesta posizione in griglia e si laureò Campione del Mondo per la settima volta in carriera, eguagliando Michael Schumacher nell’albo d’oro. Alle spalle del numero 44 Sergio Perez su Racing Point, con il podio completato da Sebastian Vettel su Ferrari, finito davanti al compagno di box Charles Leclerc.