Auto, prende tre multe e si scatena con i vigili: la reazione è inaspettata

Una donna si vendica di tre multe forando gomme ad auto vigili. Aveva chiesto, e non ottenuto, un trattamento favore per il parcheggio della sua auto

Prende tre multe e si arrabbia coi vigili: la reazione è inaspettata
Prende tre multe e si arrabbia coi vigili: la reazione è inaspettata (Getty)

Prende tre multe e si scatena contro i vigili urbani. Quella che una donna mette in atto è una vera e propria vendetta contro gli agenti della polizia locale di Camporosso. Nel mirino le auto degli agenti, che la donna ha tagliato. Lo scorso 24 settembre, i vigili urbani si sono messi nelle loro auto ma non sono riusciti a partire per raggiungere il luogo di un incidente stradale. Il motivo è che le gomme delle volanti erano a terra.

E’ stato necessario l’intervento dell’assistenza stradale per sistemare il problema, visto che le vetture fuori uso erano tre: tutte con più di uno pneumatico tagliato. Inizialmente i vigili urbani hanno pensato a un problema accidentale, ma ad una rapida occhiata hanno capito che si trattava di un vero e proprio attentato.

Leggi anche – Auto, multe più care parcheggi invalidi e stretta sui monopattini: il decreto

Auto, multe più care parcheggi invalidi e stretta sui monopattini: il decreto
Vigili urbani a Roma (Getty)

Prende tre multe e si arrabbia coi vigili: tagliate le gomme delle loro auto

Osservando le registrazioni delle telecamere di sorveglianza, gli agenti si sono accorti della giovane donna che, nottetempo, ha colpito le vetture tagliando le gomme. Dopo l’identificazione della colpevole, la polizia municipale ha ricostruito i fatti: la donna aveva chiesto, non si sa a quale titolo, di avere un trattamento di favore per la sosta con disco orario. In pratica voleva parcheggiare senza pagare nemmeno un euro.

Leggi anche – Alex Ferguson lascia la Mercedes in divieto di sosta: multa evitata | Foto

Alla ricezione di ben tre multe per sosta non autorizzata ha messo in programma la sua personale “vendetta” contro i vigili urbani. Un gesto incauto e pericoloso, perché la madre rischia più di una denuncia: si parte dai danneggiamenti fino all’interruzione di pubblico servizio, visto che le auto della polizia municipale non potevano essere utilizzate. E chiaramente ci sono i tre verbali per la sosta senza titolo di pagamento.