Ecoincentivi: quali bonus per chi si sposta sull’elettrico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04
125

Anche quest’anno il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato degli ecoincentivi per chi si sposta sull’elettrico. Cosa c’è da sapere

ecoincentivi 2020 auto elettriche
Gli ecoincentivi 2020 per chi acquista auto elettriche (Getty Images)

Da ormai diverso tempo la questione salvaguardia dell’ambiente è sulla bocca di tutti. Stiamo distruggendo il nostro ecosistema, e una delle colpe è da attribuire all’inquinamento prodotto dagli esseri umani. Si sta perciò cercando, in ogni modo, di prevenire ulteriori complicazioni riducendo le emissioni prodotte. Le automobili sono sicuramente uno dei problemi principali, ecco perché si sta cercando di spingere il consumatore medio a spostarsi verso i veicoli elettrici. Il Ministero dello Sviluppo Economico, così come lo scorso anno, anche per il 2020 ha deciso di stanziare degli ecoincentivi, ossia dei bonus da assegnare a chi acquista e utilizza veicoli a emissione 0. Rispetto al 2019, il fondo stanziato è di 10 milioni di euro maggiore, passando da 60 a 70 milioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mercato moto, i numeri di febbraio sono impressionanti

Ecoincentivi, la guida agli ecobonus

ecoincentivi elettrico 2020
Quali sono gli ecoincentivi per chi si sposta sull’elettrico (Getty Images)

Gli ecoincentivi che spettano a chi sceglie soluzioni green e si sposta sull’elettrico sono diversi, e molto spesso è difficile avere un’idea chiara sulla questione. Cercando di fare un quadro generale, innanzitutto va detto che questi incentivi vanno divisi in due sezioni: nella prima ci vanno le auto che hanno emissione tra 0 e 20 g/km di CO2, mentre il secondo per le auto con emissioni tra i 21 e i 70 g/km di CO2. Nel primo caso, coloro che acquisteranno veicoli appartenenti al primo troncone riceveranno un ecobonus che oscilla tra i 4000 e i 6000 euro. Per chi acquista mezzi con emissioni che rientrano nel secondo troncone, invece, avranno diritto a un bonus che va dai 1500 ai 2500 euro. Inoltre, il governo ha anche annunciato un Malus per chi deciderà di acquistare veicoli con emissioni superiori ai 71 g/km di CO2. Colui che deciderà ad ogni modo di effettuare l’acquisto di un auto inquinante, dovrà pagare un’imposta aggiuntiva.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Salone di Ginevra, premiata l’Auto dell’Anno 2020 a porte chiuse