Porsche 718 Boxter e Cayman, le nuove dotazioni per il 2021

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32

Porsche 718 Boxter e Cayman: previste nuove dotazioni tra gli equipaggiamenti standard per i modelli consegnati dal 2021

Porsche 718 Boxter, disponibile con nuove dotazioni nel 2021
Porsche 718 Boxter, disponibile con nuove dotazioni nel 2021

La Porsche ha annunciato che aumenteranno optional e dotazioni per le 718 Boxter e Cayman, due dei classici della casa tedesca. Anche sulle versioni GTS, ad esempio, sarà disponibile il motore da 4.0 litri della Boxter Spyder e della Cayman GT4. Di base, i due modelli restano equipaggiati con un cambio manuale a sei marce, ma è possibile scegliere come optional una trasmissione automatica a sette rapporti PDK.

La casa tedesca punta ad alzare gli equipaggiamenti standard sulla gamma 718. Le novità comprendono il controllo automatico a due zone per il climatizzatore, i sedili anteriori riscaldati, gli specchietti auto-pulenti con sensori per la pioggia. In più, saranno equipaggiate anche con l’Apple CarPlay e il Porsche Dynamic Light System (PDLS).

Attraverso questo sistema, soprattutto di notte la casa amplia artificialmente il campo visivo. E’ un sistema intelligente che trasforma i fari principali della vettura in assistenti attivi per una guida sicura in tutte le condizioni.

Leggi anche – Una Porsche parcheggiata sotto i portici: la motivazione è surreale

Porsche 718 Boxter e Cayman, prezzi e tempi di consegna

Porsche 718 Boxter e Cayman, prezzi e tempi di consegna
Porsche 718 Boxter e Cayman, prezzi e tempi di consegna

I modelli del 2021 possono prevedere anche il cambio PDK a sette marce, che gli appassionati hanno imparato ad amare anche sulla 911, per un’esperienza di guida ancora più sportiva, energica e coinvolgente.

Inevitabilmente, le nuove versioni delle Porsche non sono proprio per tutti. La 718 Cayman e la Boxter GTS costeranno, rispettivamente, 88.150 e 90.250 dollari. Le prime consegne sono previste per l’inizio del 2021.

Leggi anche – Porsche 911 in versione elettrica: tutte le difficoltà del progetto