Heintz-Harald Frentzen, la nuova vita del rivale in pista (e fuori) di Schumacher

Che fine ha fatto Heinz-Harald Frentzen, vice-campione del mondo nel 1997. Era fidanzato con Corinna prima che sposasse Schumacher

Heintz-Harald Frentzen, la nuova vita del rivale in pista (e fuori) di Schumacher
Heintz-Harald Frentzen, la nuova vita del rivale in pista (e fuori) di Schumacher

Quando io mi lasciai con Corinna, mi diceva che dovevo rimettermi con lei. E invece era già il suo nuovo fidanzato. Come faccio a credergli?“. Così parlava Heinz-Harald Frentzen dopo un incidente nel 1998 a Montreal. Frentzen accusava Michael Schumacher di averlo buttato fuori pista. Un’accusa in cui confluiva la rabbia verso il pilota e verso l’uomo, verso il ragazzo che era stato suo amico ma poi gli aveva “scippato” la fidanzata.

Se la legò al dito, e qualche settimana dopo propose di togliere a Schumi il ruolo di portavoce dell’associazione piloti. “Uno che parla tanto di sicurezza e poi guida come fa lui, non può rappresentarci tutti” diceva, come riportava allora l’Independent.

Due amici innamorati per anni della stessa donna, la Corinna che avrebbe scelto Schumacher e che oggi mantiene un impenetrabile velo di riservatezza sulle attuali condizioni del marito. Due promesse scelte da ragazzini dalla Mercedes. Erano quasi fratelli allora, si alternavano al volante, si scambiavano consigli su come migliorare la macchina.

Frentzen è nato a Moenchengladbach, famosa soprattutto per il Borussia, la squadra di calcio grande rivale del Bayern negli anni Settanta in cui giocava Gunther Netzer, talento rock inviso a Beckenbauer. Allegro, simpatico, educato, va d’accordo con Schumacher fino all’episodio di Corinna. Poi è come se non si fossero mai conosciuti.

Schumacher dimostra di stimare ancora il Frentzen pilota, che nel 1996 approda alla Williams, in lotta per il titolo con la “sua” Ferrari. “Se Frentzen fosse arrivato prima alla Williams forse non avrei vinto due mondiali con la Benetton” ha detto.

Leggi anche – Damon Hill, che fine ha fatto il grande rivale di Schumacher

La carriera in Formula 1

in Formula 1 ha corso dal 1994 al 2003. Ha guidato la Sauber, la Williams, la Jordan, la Prost e la Arrows. Ha vinto tre gran premi, concludendo al secondo posto la stagione 1997. Con la Jordan motorizzata Honda ha vissuto i suoi anni migliori e firmato il celebre successo in Francia nel 1999, con una gamba rotta.

Dopo il ritiro dalla F1, si è dedicato alle gare di endurance e di turismo. Nel 2008 ha anche partecipato alla 24 Ore di Le Mans, ma ha dovuto smettere a causa di un infortunio al ginocchio.

Heinz-Harald Frentzen oggi

Ha continuato comunque a guidare, anche se se in un settore decisamente diverso. Quale? Torniamo a Monchengladbach, e sarà tutto più chiaro. Questo centro della Baviera, infatti, non è famoso solo per il Borussia, che sarà avversario dell’Inter nella prossima Champions League, ma anche per i cimiteri. Il padre di Frentzen ha aperto un’azienda di pompe funebri, passata poi alla sorella di Heinz-Harald alla sua morte.

L’ex pilota, raccontava nel 2014 al Kölner Express, ha guidato il carro funebre lungo le strade di Monchengladbach. Sul suo sito ufficiale, racconta anche della sua attenzione verso le tematiche della mobilità elettrica.

Leggi anche – Formula 1, ricordate Hakkinen: che fine ha fatto l’ex campione del mondo