Daniel Ricciardo saluta la Renault: “Siamo stati grandi …”

Ultima conferenza stampa per Daniel Ricciardo con la divisa della Renault, ma i rapporti restano ottimi

Daniel Ricciardo
E’ un Ricciardo entusiasta quello che si prepara al GP di Abu Dhabi (Getty Images)

Anche se Daniel Ricciardo e la Renault si separeranno dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, la stagione che si avvia alla conclusione è stata molto positiva sia per il pilota che per la scuderia.

Ricciardo ringrazia

Due podi per Ricciardo che è riuscito nell’impresa di riportare sul podio la casa francese dopo quasi dieci anni di astinenza. Una serie di risultati eccellenti rafforzati anche dall’ottimo piazzamento di Ocon nel GP del Sakhir. E Ricciardo non potrebbe essere più entusiasta anche se il suo rapporto con Renault è ai titoli di coda dopo due anni: “Lascio un grande gruppo di lavoro che ha costruito una splendida stagione con la forza dell’armonia e del duro lavoro – ha detto l’australiano – non sono qui per rivendicare nulla. Non sono qui a dire che certi risultati sono arrivati perché c’ero ma sono convinto di avere fato la mia parte e che soprattutto quest’anno le cose siano cambiate in modo evidente, e sempre per il meglio”.

LEGGI ANCHE > Ricciardo e l’incidente di Grosjean: duro attacco alle TV, Villeneuve gli risponde

Una squadra vincente

La Renault si scopre competitiva e quella che viene consegnata a Fernando Alonso è una macchina in pieno progresso. Ricciardo vede nell’atmosfera all’interno del team il vero motivo di questo miracolo: “In un anno ho visto la squadra crescere in fiducia, consapevolezza e i risultati sono arrivati di conseguenza. La classifica parla chiaro: ma quello che non si vede è la straordinaria armonia che si vive all’interno della squadra che ha realizzato qualcosa di davvero grandioso. Non so quanto questo sia dipeso da me. Ma sono felice di averne fatto parte”.

GP Bahrain, Ricciardo

Ricciardo è pronto per altre sfide, ma prima… “Ma prima vorrei togliermi qualche altra soddisfazione ad Abu Dhabi e vedere se possiamo lasciarci con un abbraccio e con ricordi indelebili. La macchina è in grande condizione, noi siamo motivatissimi, dovremo capire quali possono i punti di forza e di debolezza rispetto all’anno scorso”.

Ricciardo lo scorso anno chiuse all’11esimo posto il Gran Premio dopo avere ottenuto l’ottavo tempo nelle qualifiche.