F1, Hamilton-Verstappen: Villeneuve si sbilancia sul migliore al momento

Max Verstappen è in testa alla classifica del mondiale davanti a Lewis Hamilton: il giudizio di Jacque Villeneuve sul pilota Red Bull

Max Verstappen
Max Verstappen (Getty Images

Con un pizzico di fortuna, dopo che la dea bendata gli aveva però voltato le spalle, Max Verstappen è riuscito a conservare la testa della classifica dopo il GP di Baku. Il pilota olandese è uscito quando mancavano pochi giri alla fine ed era leader indiscusso del gruppo, ma per sua fortuna stessa sorte è toccata anche a Lewis Hamilton. La situazione quindi per il titolo iridato non è cambiata dopo l’Azerbaigian e vede sempre Verstappen davanti al campione del mondo di quattro punti.

La sfida è destinata a durare per tutta la stagione ma questo sembra poter essere davvero l’anno del ribaltone e dell’interruzione del dominio Mercedes. Ne è convinto anche Jacques Villeneuve, non sempre dolce nei confronti dell’olandese. Questa volta l’ex pilota canadese, parlando a ‘racingnews365’, non lesina complimenti al leader iridato.

LEGGI ANCHE >>> Verstappen, calcio alla Red Bull dopo l’incidente a Baku: la foto è pazzesca

“Verstappen il miglior pilota del momento”: Villeneuve spiega il motivo

Hamilton
Hamilton (Getty Images)

Secondo Jacques VilleneuveVerstappen è al momento il miglior pilota” ed il motivo è da ricercare anche nelle vittorie di Hamilton. “Lewis ha avuto vita facile per troppi anni – dice il canadese – e ora la Red Bull ha più fame di vittorie“.

Una situazione insolita per la scuderia tedesca e il pilota sette volte campione del mondo: “Vedremo come Hamilton e la Mercedes gestiranno questa situazione – dice Villeneuve – perché per cinque anni non ci sono passati“. L’ultima volta è stato il duello con Rosberg e non è finita bene per Hamilton: “Lewis è un grande pilota, ma ora ci sono tante altre cose nella sua vita: ha bisogno di concentrarsi sulle gare“.

Un’esigenza maggiore quest’anno visto che Verstappen ha fatto il salto di qualità: “Sa come vincere, quando spingere e quando evitare rischi. E’ molto più completo degli altri piloti  – il giudizio dell’ex F1  – è un potenziale campione del mondo, è molto maturo“.