Hamilton, la decisione dopo l’incidente a Monza: la scelta per il GP di Russia

Lewis Hamilton e la decisione dopo l’incidente a Monza con Verstappen: la scelta precauzionale per il GP di Russia

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (screen da Instagram)

L’incidente nel Gran Premio di Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen ha portato conseguenze inevitabili e strascichi. L’olandese è stato penalizzato con tre posizioni sulla griglia di partenza a Sochi, in occasione della prossima gara.

I commissari hanno quindi attribuito le maggiori responsabilità al pilota della Red Bull, considerato come la Mercedes, in quella curva, fosse davanti alla monoposto dell’avversario. L’impatto che ne è scaturito è stato davvero tremendo, con Hamilton che si è definito “miracolato” oltre che “sotto shock“.

L’halo, di fatto,  stato determinante, impedendo che lo pneumatico posteriore sinistro della Red Bull di Verstappen andasse ad impattare contro il casco del pilota. Ciò nonostante, l’inglese ha fin da subito accusa emicrania e forti dolori al collo, tanto da essere visitato dai medici della scuderia. E l’inglese, quando è stato convocato dai commissari per spiegare la dinamica dell’incidente, lo si è visto con un bendaggio proprio al collo.

LEGGI ANCHE >>> Hamilton-Verstappen, spunta un’inquietante foto dell’incidente: che spavento per Lewis

Hamilton, il volo a New York

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (screen da Instagram)

Il pilota della Mercedes è però volato negli Stati Uniti, a New York, per farsi visitare da uno specialista. Contatto stretto con il dottore ma, forse, un’opinione ancor più completa prima di tornare in pista in Russia, tra due settimane nel week end tra il 24 ed il 26 settembre.

Il doppio zero in classifica per Hamilton e Verstappen nel Gran Premio di Monza ha permesso all’olandese, forte dei punti conquistati nella Sprint Race, di restare in testa alla classifica mondiale, con cinque punti di vantaggio sull’inglese. Sono, infatti, 226,5 i punti conquistati da Verstappen finora a fronte dei 221,5 ottenuti da Hamilton.

Nella costruttori, invece, forte anche del terzo posto conquistato da Bottas e del quinto di Perez in Italia, la Mercedes ha allungato in classifica ed ora ha 362,5 punti, 18 in più della Red Bull.