Marquez, è davvero l’ultima possibilità: solo lui può riuscirci

Marc Marquez ha l’ultima possibilità a Valencia. In gioco c’è l’onore del suo costruttore in una stagione da dimenticare.

Il campionato del mondo di MotoGP sta per volgere al termine, Valencia sarà la ventesima e ultima tappa di una stagione 2022 a dir poco esaltante. Pecco Bagnaia si avvia verso la conquista del suo primo titolo mondiale. Fabio Quartararo potrebbe accontentarsi del ruolo di vice campione (salvo grandi sorprese nella gara del 6 novembre). Aprilia è amareggiata ma può comunque tracciare un bilancio più che positivo. KTM si è tolta qualche soddisfazione e pianifica il suo futuro brillante.

Marc Marquez Automotorinews 24-10-2022
Marc Marquez (foto Ansa)

In Casa Honda, invece, si rivede un bagliore di luce dopo due anni difficili, grazie al ritorno di Marc Marquez, non ancora in perfetta forma fisica e con una RC213V che richiede una decisa svolta evolutiva nel prossimo inverno. Ma a Valencia ci sarà da salvare anche l’onore, perché il marchio dell’Ala dorata non ha conquistato nessuna vittoria, ma solo un podio a Losail con Pol Espargarò e uno in Australia con il fenomeno di Cervera.

Marc Marquez a Valencia per l’onore

Marc Marquez
Marc Marquez (foto LaPresse)

Al Ricardo Tormo di Valencia Marc Marquez proverà a centrare la prima vittoria del 2022, per evitare un altro record negativo e salvare la faccia al costruttore nipponico. La sua assenza ha causato uno sviluppo a intermittenza per il prototipo Honda, il ritorno è forse l’unica speranza al momento, in attesa di capire come e se si adatteranno Joan Mir e Alex Rins.

In Australia ha vinto persino la Suzuki, sulla via delle dimissioni del campionato, con Alex Rins che non ha certo perso motivazioni. All’appello manca solo Honda e Marc Marquez va a caccia del 140° podio nel motomondiale. Dopo il secondo posto a Phillip Island, non è andata altrettanto bene in Malesia, settimo al traguardo. “Ho dato il massimo. È una pista dove si fanno sentire le debolezze del mio stile di guida e della moto. Quindi è uno degli scenari peggiori“.

Si riconferma per l’ennesima volta miglior pilota del suo marchio, ma Marc Marquez non vuole sentire parlare di certi premi di consolazione. “Il mio obiettivo non è quello di essere il primo pilota di casa Honda. Il mio obiettivo è essere sempre al top. Ma questa è un’indicazione che stiamo lavorando nel modo giusto“. A Valencia si spera di chiudere questo 2022 nel migliore dei modi e poter aprire un nuovo capitolo di successi e gloria.